Pubblicato il: 2 Ottobre 2022
Condividi

LA CANTINETTA

un ricordo legato ad un panino

Quando ho letto la notizia su Facebook non ci credevo: La Cantinetta riapre. E riapre con il suo menù storico. Ecco allora che nei cassetti dei ricordi, la maggior parte dei miei cassetti ospita al suo interno ricordi legati ai profumi, ai gusti e ai sapori del cibo e del vino, mi viene subito in mente il PANO.

Il PANO della CASA della Cantinetta è nella sua semplicità un panino, fatto con pane toscano. E non vi posso raccontare di più ma vi dico solo che è squisito. Quel panino va guardato, dato un morso e degustato dentro a quelle quattro mura storiche. Perché La Cantinetta esiste da tantissimi anni. E sono gli odori legati a quelle pareti, ai mobili storici che fanno si che quel morso al Pano entri dentro ai tuoi ricordi in modo indelebile. Il mio ricordo risale a quando ero ragazzino, quando con il Ciao andavo a mangiare al pomeriggio un Pano con gli amici. E come vi dicevo prima, tanti sono i ricordi legati alle sensazioni che provavo nel mangiare e degustare qualcosa di incredibilmente semplice ma così buono. E anche il tagliere di tartine rientra nei ricordi legati a questo locale storico. Ora che ha riaperto non posso non ritornarci e rivivere quelle sensazioni di qualche decina di anni fa. E’ pura gioia, per me, leggere che un locale così storico ancora continua la sua attività, senza stravolgerla nei suoi punti di forza e introducendo solo qualche piccola innovazione magari legata più che altro alla proposta di vini, sempre del territorio, ma prodotti in modo naturale, come quello che facevano i nostri nonni nelle campagne del ferrarese. Vini difficili, ruspanti ma con quel profumo che da allora non ha mai più abbandonato la mia testa. Ci tenevo a scrivere queste poche righe su questa riapertura perché sicuramente l’Ospite del mio hotel non troverà mai citata LA CANTINETTA sulle guide o sulle riviste patinate del turismo perché questo è un luogo semplice, genuino, non alla moda, tipicamente “local” e che, proprio per questo, merita una visita e una sosta. Ecco questa sarebbe una delle 10 cose da fare, fuori dal comune, per chi viene a Ferrara.

Zeno Govoni, albergatore & a happy dreamer