Pubblicato il: 10 Agosto 2022
Condividi

Perche’ Annunziata?

Nel 1506 per ordine del Duca Alfonso I d’Este fu costruita, di fronte alla chiesa di San Giuliano, una grande Beccheria (cioè una macelleria destinata fin dall’origine ad attività di macellazione dei bovini, ovini e vendita di carne), che occupava gran parte dell’attuale piazza. Nelle vicinanze della Beccheria, soprattutto a partire dal XVIII secolo (ed infatti il primo documento in cui l’edificio appare è datato 1797), sorsero numerose osterie e locande e lateralmente alla stessa, esisteva un archivolto/cavalcavia detto dell’Annunziata, dove era ubicato l’edificio che divenne la Locanda dell’Annunziata. Si ipotizza possa prendere il nome dall’essere posta di fronte al bassorilievo raffigurante l’Arcangelo Gabriele e la Vergine annunciata presente sulla facciata della chiesa di San Giuliano, oppure che il nome Annunciata derivi dall’affresco di Sebastiano Filippi posto sulla facciata della Beccheria Grande. L’attuale proprieta’, la famiglia Govoni (Corrado, Simona e i figli Biancamaria e Zeno), ha rilevato l’attivita’ ed inaugurato la loro gestione il 25 marzo 1990, rinnovando l’ambiente e mettendo a disposizione dei propri Ospiti 21 camere, divise tra 11 standard, 4 superior, 3 superior Vista Castello e 3 Suite Vista Castello.

Scritto da MASSIMO BERSANI, receptionist Hotel Annunziata